PALERMO,CATECHISTA ORCO INDAGATO CONTINUA A INSEGNARE, ARRESTATO

Pubblicato il 22 Marzo 2013 da franca.
Categorie: CRONACA, pedofilia, Società.

Un quarantenne attivo in parrocchia nella provincia di Palermo è stato arrestato per abusi ripetuti su minori di case famiglia. Era indagato da un anno.

 

 

Un catechista e insegnante di religione di scuola primaria è stato arrestato con l’accusa di abuso su minori di 14 anni. Succede nella provincia di Palermo, dove il quarantenne, nonostante fosse già stato coinvolto in episodi di pedofilia, continuava ad esercitare supplenze e incarichi educativi. Gli investigatori della sezione Reati sessuali e in danno di minori della squadra mobile di Palermo, diretti da Rosaria Maida, hanno reso pubblica una nota in cui si sottolinea come “l’arrestato, nonostante il suo precedente coinvolgimento in gravi episodi, aveva continuato a svolgere incarichi presso istituti scolastici e compiti educativi in parrocchia”, mantenendo in questo modo “rapporti privilegiati con minori, offrendo loro tutto ciò di cui erano privi, oggetti di valore e la possibilità di uscire in compagnia.

Così, su richiesta del pm Paolo Sartorello, il gip del tribunale di Termini Imerese Stefania Galli ha emesso la misura cautelare di arresti domiciliari per il catechista, noto in ambito locale per l’attività parrocchiale che lo vedeva impegnato nella preparazione dei ministranti e dei campi estivi.

Già da un anno la procura di Termini aveva ordinato gli arresti domiciliari, dopo che una comunità di alloggio per minori aveva denunciato le pressioni morbose del catechista nei confronti di un tredicenne, seguito in vista della preparazione alla Cresima. Nel corso delle indagini la Squadra Mobile ha in seguito scoperto che l’uomo intratteneva rapporti ambigui con diversi minori ospiti di case famiglia, tanto da convincere l’autorità giudiziaria a emettere la prima misura restrittiva a gennaio 2012, e la secondo dopo l’accertamento di abusi compiuti su almeno quattro minori.

globalist.it